Approfondimenti

Brexit: cosa cambia per i cremonesi?

La Brexit è ormai ufficiale e avrà parecchie conseguenze, alcune riguardano anche i cittadini cremonesi. Sono tanti infatti i cremonesi che hanno vissuto a Londra negli ultimi decenni e le cose potrebbero cambiare. Andiamo con ordine. Per i turisti tutto sommato non cambia moltissimo: si può entrare in Gran Bretagna senza visto e restarci fino a 90 giorni. L'unica differenza è che servirà il passaporto e torneranno i controlli alle frontiere. Molto diversa la questione per chi vuole andare a lavorare a Londra. Per chi è già sul luogo da anni ci sono delle possibilità di stabilizzarsi con un regime speciale, ma chi dal 1 gennaio 2021 volesse andare a lavorare a Londra...beh farà molta fatica. E' necessario raggiungere un determinato punteggio in una speciale graduatoria che tiene conto di diversi requisiti per ottenere il permesso. Fondamentalmente serve un contratto di lavoro già firmato, non è possibile arrivare e mettersi a cercare in loco (chiaro, ci sarà chi visiterà Londra come turista e cercherà nella finestra libera dei 90 giorni dei contatti per poter tornare con un contratto già firmato). Per gli studenti le rette aumenteranno e parecchio e anche per l'Erasmus sarà necessario il visto, anche una vacanza-breve come studenti richiederà nuovi adempimenti. Insomma, data la situazione è probabile che il fenomeno dei "cremonesi a Londra" tipico degli ultimi anni vedrà una forte riduzione con i nostri ragazzi che sceglieranno mete più agevoli (in primis la gettonatissima Spagna ma anche Parigi, Amsterdam, Berlino, la Scandinavia). Ovviamente, ci riferiamo a tutti coloro che vogliono fare un'esperienza di vita all'estero (negli ultimi decenni parecchi)

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy