Approfondimenti

Sportelli bancari che chiudono: nel cremonese -13% in 3 anni, i paesi si preoccupano ma la verità è che chiuderanno sempre più

La notizia della chiusura di alcuni sportelli bancari in città e ad Acquanegra ha suscitato polemiche. Soprattutto le comunità dei paesi, perdendo lo sportello bancario, subiscono un disagio notevole: la popolazione è costretta a recarsi in città e spesso i cittadini di quei paesi sono anziani, che a volta faticano nel realizzare gli spostamenti. Nonostante le richieste degli amministratori, bisogna però prendere atto che il trend è in corso e non si fermerà.

Nel 2019 in tutta Italia si sono persi oltre 1000 sportelli con un calo del 4,3%, ne restano poco più di 24000..

In provincia di Cremona la situazione è simile. Ecco la statistica degli sportelli bancari attivi nel cremonese al 31 dicembre di ogni anno:

2016 Sportelli 255

2017 Sportelli 244

2018 Sportelli 229

2019 Sportelli 222

FONTE Banca d'Italia

In tutto in 3 anni si sono persi 33 sportelli, pari a circa il 13%.

Per motivi gestionali ed economici le banche chiudono sempre più sportelli e gestiscono sempre più cose con l'on line, diminuendo i dipendenti. Una volta considerato posto sicuro, il posto in banca non lo è oggettivamente più.

E gli anziani dei paesi? La realtà è che gli sportelli chiuderanno, piaccia o non piaccia. Se fossimo nelle amministrazioni punteremmo a sensibilizzare l'associanismo, che è molto forte nel nostro territorio (per fortuna!), cercando di aiutare gli anziani nei movimenti e nelle pratiche da svolgere in città con persone conosciute e di fiducia (oltre a potenziare i trasporti pubblici, naturalmente). Magari non sarà il massimo, ma non vediamo altre soluzioni: gli sportelli chiuderanno sempre di più e sempre più velocemente, ci sono ragioni macro economiche alla base e non c'è modo di impedirlo.

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194