Approfondimenti

POKESCUSE

La rotazione delle attività in centro storico: nel 2021 il trend è sempre più bar e cibo

Il panorama del commercio in centro storico sta cambiando, è non è solo una questione pandemica. Sicuramente la pandemia ha spinto qualche attività a mollare e ha fatto crescere la concorrenza on line, ma da tanti anni il trend era la chiusura di attività storica in settori precisi e l'apertura di nuove attività in settori precisi. 

bistrot.jpg

IL BISTROT

A cedere sono attività come abbigliamento e beni che risentono fortemente della concorrenza on line (per fare un altro esempio le scarpe o gli accessori per la casa). A crescere invece sono bar e luoghi dedicati al cibo e similari.

dulcemania.jpg

DULCEMANIA

L'on line è infatti la nuova sfida che affrontano le attività (oltre alla pandemia, ma questa prima o poi se ne andrà, l'on line è destinato a restare). E' sempre più difficile resistere: le generazioni over sono abituate a comprare di persona dal negozio o dalla bottega, magari sotto casa, fra i giovani l'on line è molto più forte ed è destinato ad espandersi sempre più (un discorso similare a quello di edicole e giornali). Certo, ci sono eccezioni (gli abiti da donna spesso vengono acquistati dal vivo ma anche in questo settore l'on line si prende fette crescenti), inoltre ci sono attività locali che stanno facendo diventare l'on line una opportunità (personalmente conosco una rivendita di vini e un negozio di abbigliamento, piccole botteghe, che fatturano molto bene vendendo on line in tutta Italia).

prosecco.jpg

LA PROSECCHERIA IN ARRIVO

E' però probabile che vedremo sempre più negozi sostituiti da luoghi di consumo immediato, ciò che l'on line non può sostituire in alcun modo: il consumo immediato e la socialità. Ecco quindi la rotazione delle attività con la fioritura di tanti bar e luoghi destinati al cibo e all'incontro, un piacere a cui gli italiani in particolare non rinunciano mai, cremonesi compresi. Spuntano sempre più poi attività di cibo etnico: i giovani amano sperimentare.

Negli ultimi mesi hanno quindi aperto il Bistrot sotto la Galleria XXV Aprile (e aprirà una nuova rivendita di tramezzini collegata allo storico marchio di Ugo), il bar Viola in corso Vittorio Emanuale, il locale Spoon e l'Osteria Bordigallo in via Bordigallo, la pasticceria Dulcemania sotto i portici della galleria del Corso, fra poco anche una proseccheria in piazza Stradivari. Tutti luoghi dedicati al cibo, al consumo immediato, all'incontro e alla socialità. Certo, resta sempre il dubbio se il mercato sarà in grado di assorbire tante attività nello stesso settore (e ci auguriamo di sì, naturalmente!).

Detto questo, vi ricordiamo che è una analisi: a livello personale inviamo il nostro sostegno a chi apre e ogni chiusura è sempre un dramma per chi ha messo lavoro, sudore e sacrificio nelle attività, non le annunciamo mai con piacere, però la situazione questa è e non possiamo che raccontarla.

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy