Cronaca

Il nuovo dpcm: fino al 7 settembre confermate distanza e mascherine, ripartono crociere e fiere, ammesso il pubblico per lo sport (ma solo 1000 all'aperto e 200 al chiuso, non vale per il calcio che resta chiuso)

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato un nuovo Dpcm che avrà validità fino al 7 settembre. Ecco le misure previste:

1) Mascherine, distanziamento di un metro e lavaggio delle mani restano i principi cardini della convivenza, rimane il divieto di assembramento. Le mascherine in particolare sono obbligatorie nei luoghi chiusi tranne che per disabili e bambini sotto i 6 anni, sono obbligatorie sui mezzi di trasporto e all'aperto quando non si può rispettare il distanziamento. La distanza di un metro resta sempre obbligatoria. L'accesso a parchi, ville e giardini pubblici rimane consentito col divieto di assembramento.

2) Non possono entrare in Italia coloro che arrivano da Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana a causa della situazione covid-19 in questi paesi. Quarantena obbligatoria per chi arriva da Romania e Bulgaria.

3) A Ferragosto possono ripartire le crociere e a settembre fiere e congressi ma rispettando specifici protocolli predisposti insieme agli addetti ai lavori.

4) Le discoteche restano ancora chiuse
5) Dal 1 settembre per le competizioni sportive (ma non per gli stadi di calcio) sarà possibile l'accesso del pubblico con un limite massimo di 1000 spettatori all'aperto e 200 nei palazzetti (ma solo con prenotazione dei posti a sedere, niente posti in piedi, sempre mascherine e distanza di sicurezza).

6) Per il calcio bisogna attendere. Per lo sport di base il calcetto è ammesso nelle regioni dove la curva dell'epidemia è sotto controllo. Situazione comunque fluida. 

7) Riaprono centri benessere e saune termali ma anche qui con norme di contingentamento e controllo

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy