Cronaca

A Bagnolo minacce anonime per i cani del paese: il sindaco si infuria

Come dice lo stesso sindaco Paolo Aiolfi nel suo messaggio social "ne ho viste tante ma questa è da criminali". Il comune e la stazione dei carabinieri di Bagnolo Cremasco hanno ricevuto un messaggio anonimo da parte di un cittadino che si dice esasperato dalla presenza di cani "che abbaiano e lasciano le feci in giro per il paese" (e come dice il sindaco i maleducati che non raccolgono le feci esistono ma non è facilissimo individuarli e punirli) e per questo minaccia una strage di cani con esche avvelenate ovunque. Il sindaco si è infuriato promettendo "faremo di tutto per mandarti in galera". Dobbiamo infatti ricordare che sevizie e aggressioni, con qualunque modalità, agli animali sono punite dalla legge. E' un reato, punito dalla legge (giustamente).

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194