Cronaca

Pescarolo si prepara al tradizionale Carnevale e soprattutto al falò

Si avvicina il Carnevale e tutte le comunità si organizzano per i festeggiamenti. Una delle feste più sentite è quella di Pescarolo, con tanto di sfilata di carri e maschere (col premio "fagiolo d'oro" al travestimento migliore). Il momento culminante sarà il falò, tradizione che si ripete da 355 anni: si svolge il martedì grasso, si brucia una quercia scelta accuratamente e trascinata in "sfilata" per il paese il giorno precedente, fra banchetti e festeggiamenti (la quercia brucia e secondo la tradizione magica tutti i mali legati all'inverno se ne vanno con lei). Va agghindata con stelle filanti e ombrelli rotti e alle 20 del martedì grasso al suono dell'Ave Maria va bruciata, per rito propiziatorio si fanno tre giri in senso antiorario intorno al falò. Sulle braci si abbrustoliscono polenta e salamelle, da tradizione. Infine, i bimbi nei giorni successivi piantano nuove querce.

 

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy