Cronaca

I sindaci e la provincia di Cremona candidano il territorio per test sierologici di massa

Il territorio di Cremona ha deciso di candidarsi per effettuare test sierologici di massa. La Regione ha infatti annunciato 20000 test al giorno e Cremona chiede di battere a tappeto il territorio. Le autorità locali si dicono disposte anche a coprire almeno in parte i costi. Ecco la lettera che è stata inviata alla Regione Lombardia:

Cremona, lì 15 Aprile 2020

Alla cortese attenzione di Regione Lombardia

Egr. Presidente Avv. Attilio Fontana
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Egr. Assessore al Welfare Avv. Giulio Gallera
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Caro Presidente, Caro Assessore,

abbiamo appreso che in Lombardia inizierà la somministrazione dei test sierologici, ideati e testati presso l’IRCCS pubblico San Matteo di Pavia, che, con un severo grado di attendibilità, una volta ottenuta la validazione scientifica da parte dell'I.S.S., dovrebbero certificare l'immunità al virus e dunque permettere di gestire consapevolmente la fase della ripartenza e della reintegrazione sociale.
I media raccontano che la nostra Regione intenderebbe procedere con 20mila test sierologici al giorno all’interno di un piano di azione, condivisibile, che coinvolgerebbe in prima battuta gli operatori sanitari, sociosanitari nonché i cittadini che devono tornare al lavoro "con particolare riferimento alle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Lodi".
Rappresentiamo qui la Provincia di Cremona, che su base percentuale esprime il più elevato livello di pervasività del Virus, con una media complessiva del 1,44% di contagiati e punte che sfiorano l'1,80%. Molto oltre la media lombarda.
Proprio perché sensibilizzati da questo grave dato “autobiografico”, desideriamo esprimere grande soddisfazione per la decisione di partire dai Territori più colpiti, chiedendo prima possibile un preciso piano di azione per il nostro.

Chiediamo un’azione pratica, tangibile, cui associamo da subito la disponibilità a compartecipare economicamente, attingendo risorse dei nostri Bilanci o attingendo alla generosità di gruppi economici e cittadini. Candidiamo, dunque, la nostra Provincia per un massiccio intervento che coinvolga tutta la popolazione residente, secondo le gerarchie annunciate da voi. Non invochiamo priorità che non riguardino le gravissime ferite subite dalle nostre
famiglie e dal nostro sistema produttivo, due valori edificati attraverso lunghi decenni di fatica, che oggi appaiono minati e carenti di futuro.
Aspettiamo fiduciosi una risposta positiva e offriamo, oltre alla preventiva gratitudine, tutta la collaborazione che la nostra tradizionale laboriosità ci consente di mettere a disposizione.


In fede,

Il presidente della Provincia di Cremona

I Sindaci dei Comuni di 

Cremona
Crema
Casalmaggiore
Castelleone
Pandino
Soresina
Rivolta d'Adda
Soncino
Spino d'Adda
Pizzighettone
Offanengo
Castelverde
Bagnolo Cremasco
Vailate
Casalbuttano ed Uniti
Vescovato
Agnadello
Dovera
Palazzo Pignano
Vaiano Cremasco
Sergnano
Piadena - Drizzona
Ripalta Cremasca
Sesto ed Uniti
Sospiro
Romanengo
Ostiano
Madignano
Trescore Cremasco
Gussola
Pianengo
Montodine
Capralba
Robecco d'Oglio
Monte Cremasco
Chieve
San Bassano
Capergnanica
Annicco
Gadesco-Pieve Delmona
Martignana di Po
Izano
Rivarolo del Re ed Uniti
San Giovanni in Croce
Casale Cremasco-Vidolasco
Grumello Cremonese ed Uniti
Casaletto Vaprio
Ricengo
Cremosano
Trigolo
Malagnino
Torre de' Picenardi
Casalmorano
Credera Rubbiano
Pieve San Giacomo
Stagno Lombardo
Pescarolo ed Uniti
Bonemerse
Spinadesco
Pozzaglio ed Uniti
Grontardo
Paderno Ponchielli
Corte de' Frati
Scandolara Ravara
San Daniele Po
Gerre de' Caprioli
Pieve d'Olmi
Camisano
Cingia de' Botti
Calvatone
Fiesco
Genivolta
Acquanegra Cremonese
Casaletto Ceredano
Pieranica
Salvirola
Isola Dovarese
Corte de' Cortesi con Cignone
Formigara
Ripalta Arpina
Cicognolo
Quintano
Olmeneta
Solarolo Rainerio
Motta Baluffi
Gabbioneta-Binanuova
Moscazzano
Campagnola Cremasca
Crotta d'Adda
Azzanello
Gombito
Pessina Cremonese
Spineda
Torricella del Pizzo
Cappella Cantone
Scandolara Ripa d'Oglio
Casteldidone
Casaletto di Sopra
Ripalta Guerina
Volongo
Cella Dati
Castel Gabbiano
Torlino Vimercati
Tornata
Cumignano sul Naviglio
Ticengo
San Martino del Lago
Cappella de' Picenardi
Voltido
Castelvisconti
Derovere
Persico Dosimo
Bordolano

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy