Cronaca

Assimpredil Ance e Ance Cremona firmano il protocollo d'intesa per il CIS-Cantiere Impatto Sostenibile

ASSIMPREDIL ANCE E ANCE CREMONA PER LA DIFFUSIONE DEL “CIS – CANTIERE IMPATTO SOSTENIBILE”

Milano, 14 maggio 2024

Regina De Albertis, presidente Assimpredil Ance, e Carlo Paolo Beltrami, presidente ANCE Cremona, hanno firmato un protocollo d’intesa per la condivisione del Codice di Condotta CIS – Cantiere Impatto Sostenibile.

Il Codice di Condotta volontario, sviluppato da Assimpredil Ance, per la messa in atto di comportamenti orientati alla decarbonizzazione, alla tutela dell’ambiente in un’ottica di economia circolare, alla legalità, alla regolarità contrattuale nei rapporti di lavoro, alla sicurezza e alla prevenzione della salute dei lavoratori, al sociale e alla catena di fornitura nell’ambito più generale della responsabilità sociale d’impresa, potrà essere utilizzato dalle imprese associate ad ANCE Cremona attraverso la sottoscrizione, da parte di ciascun soggetto aderente, del Manifesto contenente gli 8 impegni di sostenibilità, nel rispetto della logica Planet – People – Profit che è alla base dei criteri ESG per gli investimenti sostenibili (Environment, Social, Governance).

Le esperienze nei cantieri che hanno adottato il codice di condotta molto positive e concreti riconoscimenti sono state espressi da importanti stazioni appaltanti. “Sono molto soddisfatta – dichiara Regina De Albertis, presidente di Assimpredil Ance – che il codice di condotta volontario che abbiamo realizzato per la promozione dello sviluppo sostenibile dei cantieri dei nostri soci possa trovare applicazione anche in altri territori. Il cambio di passo verso modelli organizzativi d’impresa sostenibili è un tema cruciale per il nostro settore, un tema sul quale le imprese stanno lavorando da tempo perché le azioni per la sostenibilità impattano in modo rilevante sulla creazione di valore di un'impresa e, certamente, ne ridisegnano anche i processi produttivi e gli stessi prodotti, dalla progettazione alla gestione”.

“L’adesione a Cantiere Impatto Sostenibile (CIS)– dichiara il presidente di ANCE Cremona Carlo Paolo Beltrami – quale codice di condotta volontario vuole essere da stimolo a tutte le nostre associate per l’applicazione concreta di un rinnovamento edilizio ed urbano. I cambiamenti climatici, la maggior sensibilità dei giovani sui temi ambientali ci obbligano ad un cambio di passo anche e soprattutto nel costruito, attraverso la rigenerazione urbana e l’uso di tecniche e materiali sostenibili. Sono certo che l’adesione da parte delle nostre associate sarà numerosa.” Assimpredil Ance concede ad ANCE Cremona il diritto di applicare, diffondere e promuovere il Codice di condotta sul proprio territorio di operatività, di gestire le procedure amministrative e di controllo relative alla verifica delle misure di sostenibilità adottate dalle singole imprese sottoscrittrici, ANCE Cremona si impegna ad adottare formalmente tutta la Disciplina del Codice di condotta e ad applicarla integralmente e nominare il Comitato di Vigilanza e Monitoraggio affinché fungano da garanzia di trasparenza e di serietà anche nei confronti degli stakeholders. Assimpredil Ance e ANCE Cremona concordano di costituire una Cabina di regia con il compito di verificare la corretta attuazione del Codice di condotta e di condividerne i progressi.

Il Manifesto del Cantiere Impatto Sostenibile prevede:

1. GOVERNANCE E SCELTE DI GESTIONE SOSTENIBILE è l’impegno che la Governance dell’impresa assume e che la impegna nelle scelte strategiche oltre la sfera economica verso quella ambientale e sociale.

2. L’IMPEGNO ALLA DECARBONIZZAZIONE è legato alla scelta di abbattere la CO2 prodotta attraverso acquisti di energia verde o compensazioni.

3. TUTELA DELL’AMBIENTE ED ECONOMIA CIRCOLARE è l’impegno che innesca un processo di economia circolare partendo dal consumare meno, dal ridurre la produzione di scarti e dal fare scelte che favoriscono il recupero.

4. L’IMPEGNO ALLA LEGALITÀ deve essere concreto e misurabile, in linea con quanto già molte imprese fanno con i rating di legalità e la 231.

5. DIGNITÀ DEL LAVORO E TRASPARENZA SUI CONTRATTI è uno dei punti più importanti ed è incentrato sul valore della regolarità legata al contratto collettivo di lavoro per i propri dipendenti e per i sub-appaltatori.

6. RESPONSABILITÀ E SICUREZZA SUL LAVORO è l’impegno sulla sicurezza sul lavoro e controllo su tutta la filiera che opera nel cantiere, affinché il cantiere rappresenti un investimento economico e sociale destinato a lasciare un segno tangibile nel tempo.

7. RELAZIONE CON LA COMUNITÀ E GLI STAKEHOLDER DEL TERRITORIO è l’impegno legato al rapporto tra la conduzione del cantiere e i cittadini, per mitigarne gli impatti in fase esecutiva, ma è anche volto a promuovere l’accoglienza dei giovani.

8. CATENA DI FORNITURA SOSTENIBILE è l’impegno che riguarda il ruolo che può avere il committente o l’affidatario nello spingere scelte sostenibili in tutta la filiera. Assimpredil Ance è l'Associazione delle imprese edili e complementari delle provincie di Milano, Lodi, Monza e Brianza. Nata nel 1945, è la più grande realtà di ANCE, l’Associazione Nazionale che rappresenta le imprese di costruzione nel mondo Confindustria. Il lavoro, il mercato, l'innovazione e la sostenibilità sono gli obiettivi sui quali è imperniata tutta l'attività. Ance Cremona, è l’Associazione delle imprese edili ed affini della provincia di Cremona. Fondata nel 1946, ha lo scopo di tutelare e rappresentare gli interessi economici e morali dei costruttori edili e delle imprenditrici ed imprenditori dei comparti affini e complementari. Aderisce ad ANCE, l’Associazione Nazionale che rappresenta le imprese di costruzione nel mondo Confindustria. I suoi impegni sono: l’assistenza sindacale, il rinnovamento edilizio e la soddisfazione dei bisogni della generazione presente senza compromettere quelli della generazione futura.

DICHIARAZIONI

De Albertis (Assimpredil Ance): Sono molto soddisfatta che il codice di condotta volontario che abbiamo realizzato per la promozione dello sviluppo sostenibile dei cantieri dei nostri soci possa trovare applicazione anche in altri territori

Carlo Paolo Beltrami (ANCE Cremona): l’adesione a questo codice di condotta volontario vuole essere da stimolo a tutte le nostre associate per l’applicazione concreta di un rinnovamento edilizio ed urbano sostenibile

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy