Cronaca

Virgilio a confronto con Confcommercio: "primo impegno migliorare illuminazione, pulizia e manutenzione delle aree pubbliche, porteremo i vigili a 90 unità, presidio costante in piazza Roma"

COMUNICATO STAMPA

Rivedere il Distretto Urbano del Commercio, costruendo una relazione più orizzontale fra istituzioni pubbliche e soggetti privati, e destinare ai negozi e alle botteghe artigiane una percentuale degli oneri di urbanizzazione derivanti dagli interventi edilizi. Ma anche ripensare insieme il sistema dei parcheggi corona e l'accesso alla ztl, definire una programmazione più coerente degli eventi cittadini e progettare, aprendo anche alle proposte dei negozianti, il recupero di piazza Roma, perchè possa tornare ad essere un polo attrattivo del centro storico cremonese. Al tavolo di confronto che si è tenuto mercoledì a Palazzo Vidoni fra il candidato sindaco del centrosinistra Andrea Virgilio e il direttivo di Confcommercio Cremona si è parlato soprattutto di rilancio, fissando ben chiari i punti di quella che potrà essere una nuova concertazione tra l'amministrazione comunale e i rappresentanti di categoria. 

Il presidente Andrea Badioni - seguito a ruota dal vice Marco Stanga di Federmoda – hanno sottolineato la volontà di giocare, come categoria, un ruolo più attivo nello sviluppo delle decisioni e dei progetti che interesseranno il centro città e che avranno ricadute sull'economia di prossimità. 

Condivisa da tutti, e dallo stesso candidato sindaco, la priorità. "Una delle prime azioni che faremo – ha spiegato Virgilio – sarà investire di più sul decoro della città, che in questi anni abbiamo dovuto rimodulare per poter cofinanziare gli interventi di rigenerazione urbana finanziati dal Pnrr. Ora, si tratta di riequilibrare le risorse: le prime azioni che faremo, me ne prendo l'impegno, saranno quelle di migliorare l'illuminazione, la pulizia e la manutenzione delle aree pubbliche: quelle piccole cose che rappresentano per i cittadini il vivere quotidiano". Durante l'incontro – introdotto dal saluto del direttore di Confcommercio Stefano Anceschi – Virgilio ha spiegato i progetti sui quali la prossima amministrazione punterà per lo sviluppo del centro. "Recupereremo i nostri palazzi storici che torneranno a disposizione dei cittadini. Nel vecchio ospedale di San Francesco nasceranno sale prove musicali, aule studio, sedi per le associazioni. Nel comparto Radaelli sorgeranno alloggi per giovani coppie e studenti e ci saranno spazi, nel cortile interno, per botteghe artigiane e commercio al dettaglio. Poi ci sono gli interventi su Palazzo Cittanova, che tornerà sede di convegni, e le riqualificazioni di piazza Lodi, piazza Roma e piazza Giovanni XXIII. Progetti che insieme, ne sono convinto, cambieranno il volto del nostro splendido centro urbano".

Per Virgilio, che ha fatto della rigenerazione uno dei punti chiave del programma elettorale, non può esserci decoro senza un controllo sulla sicurezza. "Il sistema di videosorveglianza dovrà essere potenziato, anche attraverso varchi elettronici di telecontrollo. Potenzieremo l'organico della polizia locale fino a raggiungere le 90 unità. E, in piazza Roma, garantiremo un presidio costante mettendo a disposizione degli agenti la "casetta del custode". Il confronto a Palazzo Vidoni ha poi toccato i nodi cruciali dei parcheggi e della ztl, con la disponibilità da parte di tutti a ripensare insieme gli orari di apertura dei varchi di accesso. Sul punto Virgilio ha confermato anche l'attesa novità che interesserà Saba: "Grazie al risanamento di Aem oggi siamo in grado di rinegoziare le condizioni di quel contratto. Obiettivo avere un gestore unico dei parcheggi, che consentirà al Comune di mantenere il controllo e la regia su tutta la sosta". 

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy