Cultura

Sabato 27 gennaio "Carlo Porta vietato ai minori": la poesia in milanese riscoperta con freschezza

Comunicato stampa

La Società dei Militi per la tutela della lingua lombarda

La Società dei Militi omaggia il grande poeta dialettale milanese Carlo Porta con una conferenza che si terrà sabato 27 gennaio alle ore 18 presso la Sala del Consiglio Provinciale di Cremona, in Corso Vittorio Emanuele II, 17.

Carlo Porta, figura di rilievo della letteratura ottocentesca italiana, e, in particolare, lombarda e milanese, concentrò la sua attività poetica in lingua milanese ispirandosi al magistero pariniano, lanciando la sua satira ironica e pungente contro la società contemporanea e il vecchiume rappresentato da una nobiltà boriosa e ipocrita.

Ancora oggi, la sua genialità e il suo spirito ribelle sono per noi esempio di libertà di pensiero e di espressione.

«La Società dei Militi – spiega il presidente, Giulio Solzi Gaboardi – vuole rivolgere un omaggio al maggiore poeta di lingua lombarda per rintracciare le nostre radici linguistiche e culturali, permettendo soprattutto ai giovani di scoprire i grandi autori e pensatori della nostra tradizione. La lingua è, infatti, primo fattore identitario che accomuna un popolo: per noi, dunque, è fondamentale promuovere e tutelare le particolarità linguistiche».

La conferenza vedrà come relatore il prof. Pierluigi Crola, che presenterà il suo libro “Carlo Porta vietato ai minori”, proponendo una prospettiva fresca e ironica in cui leggere la poesia di Porta.

L’ingresso è libero

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy