Cultura

Due batteristi, Ezio Schiavulli, uno spettacolo unico: "Heres, nel nome del figlio" al Ponchielli

DANZA

Senza confini

Due batterie, sopraelevate, si fronteggiano formando un unico strumento, una sorta di ibrido a due teste, come la figura travolgente di questo "padre" da cui emerge o si difende il danzatore. In scena Ezio Schiavulli, ideatore, coreografo e interprete di Heres: nel nome del figlio, al Teatro Ponchielli sabato 16 (ore 20.30) e domenica 17 (ore 18.30) marzo.

Con il coreografo danzatore sul palco due eclettici batteristi: Dario De Filippo e Elvire Jouve. Gli occhi dei tre interpreti si cercano, si misurano. Ciascuno porta il proprio universo artistico a beneficio dell'altro, trascinandosi in nuovi mondi, allontanando la propria zona di protezione, per convergere finalmente in un trio dove il danzatore e i musicisti si scambiano i ruoli con ritmo drammaturgico, dinamico e incalzante.

 

Incarnare in prima persona l'idea generata dalla propria mente, attraverso un ordito lucido e poetico che oscilla tra autobiografismo e senso universale. [...] una vera e propria analisi performativa del rapporto tra padri e figli. [...] il lavoro fa dell'incontro/scontro tra danza e musica il motore da cui generare una partitura fisica dalle sfumature cangianti, dove leggere in filigrana rimandi psicoanalitici ai diversi miti greci.

In dialogo costante con due batterie, strumento amato dal padre, Schiavulli esprime in maniera bruciante il desiderio di ritrovare il proprio genitore

ma anche l'esigenza di autoaffermazione. Sapiente la drammaturgia unita alla sua performance tellurica.

(Premio Autore/Interprete Danza&Danza 2022)

 

Heres: nel nome del figlio è il titolo della pièce del coreografo e interprete Ezio Schiavulli, processo di creazione che si realizza tra settembre 2020 e maggio 2022. Combinando ricerca, creazione e insegnamento, il coreografo si impegna a creare legami tra la danza e la società. Per questo progetto percorre le tracce dei miti greci, un assolo particolarmente percussivo e musicale nato dalla collaborazione scenica con due batteristi della scena musicale contemporanea e internazionale: Anne Paceo e Dario De Filippo. Questo lavoro esplora i complessi di Edipo e di Telemaco, è un percorso di studio e di ricerca su un tema universale: quello del rapporto padre-figlio. È una domanda che parte dall'esperienza personale del coreografo che cerca di definire il ruolo e l'identità dell'erede:" Quale eredità i padri lasciano ai figli? Eredi di un'assenza di valori, prospettive e radici o futuri artefici di nuovi orizzonti che vanno tracciati sulla base dell'esperienza dei padri?" Un tema immortale, ma soprattutto opportuno ed essenziale per la società contemporanea, frastagliata e confusa, dove il significato della parola "Erede" oscilla, adesso come non mai, tra le sue due probabili etimologie: "essere privato-vuoto" e "colui che riceve".

La creazione stabilisce un forte parallelismo tra il rapporto padre-figlio e la costruzione dell'identità sociale: il radicamento, lo sradicamento e la questione delle origini.

Viene attuata un'analisi della società e di coloro che rifiutano le proprie origini, per passare ad altre identità come emerge nelle nuove generazioni, che costruiscono le proprie libertà distaccandosi dalle loro eredità.

Lo spettro della libertà allontana l'esperienza dei "padri", della loro educazione e quindi dei limiti imposti, confutando la questione stessa della discendenza e dell'esperienza della filiazione e negando l'essere figlio ed erede.

 

 

sabato 16 marzo ore 20.30 e domenica 17 marzo ore 18.30

Palcoscenico del Teatro

 

COMPAGNIA EZ3

EZIO SCHIAVULLI

HERES: NEL NOME DEL FIGLIO

ideazione, creazione coreografica e interprete Ezio Schiavulli

creazione musicale Anne Paceo, Elvire Jouve e Dario De Filippo

Interpreti Ezio Schiavulli, Dario De Filippo, Elvire Jouve

creazione luci Fabio Fornelli ed Ezio Schiavulli

direzione tecnica Aurelien Boeglin

costumi Benedicte Blaison

 

Biglietti posto unico numerato: € 20,00

biglietto studenti € 12

(lun/ven 10-18; sab 10-13) tel 0372022001/02

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

WORKSHOP DI DANZA

Con gli ospiti della rassegna di Danza 2024

Terzo appuntamento, rivolto alle scuole di danza del Territorio, si terrà

venerdì 15 marzo dalle ore 14.30 alle ore 16.30 presso la Sala Coro del Teatro Ponchielli.

Il workshop PHYSICAL MOVEMENT sarà a cura di Ezio Schiavulli

 

PER UN MASSIMO DI 20 PARTECIPANTI (dai 15 anni)

per accedere al Workshop l'allievo/a dovrà essere in possesso del biglietto per lo spettacolo HERES: NEL NOME DEL FIGLIO

 

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy