Storia cremonese

L'incendio enorme che colpì piazza Roma nel 1880 distruggendo Palazzo dell'Esposizione

Piazza Roma, il cuore della nostra Cremona, ha una storia lunga e complicata. Fra i tanti eventi che hanno colpito nel tempo quella zona, uno dei più violenti rimane il grande incendio della notte fra il 29 e il 30 agosto 1880. Quella notte un temporale fortissimo colpì Cremona. Vento, pioggia, lampi, tuoni. Uno spartito classico per l'estate ma quello fu particolarmente violento e fra le sue conseguenze ebbe quella di scatenare un incendio formidabile, intorno alle 4.30. Le fiamme salirono altissime al cielo distruggendo in un'ora il palazzo dell'Esposizione che si trovava in quell'area (era stato costruito per ospitare mostre ed eventi). Anche le case vicine furono toccate dal fuoco, ci fu un grande lavoro per circoscrivere l'incendio. Il panico si diffuse durante l'incendio, in più luoghi anche non troppo vicini al palazzo bruciato i tizzoni portati dal vento scatenarono principi d'incendio fortunatamente domati. Le tre case più vicine al palazzo, minacciate pesantemente dal fuoco, furono salvate a fatica. Nei giorni successivi si cercò di capire la causa dell'incendio: probabilmente una tenda sbattendo per il vento era venuta a contatto con una lampada a gas scatenando l'incendio. Qualcuno ipotizzò anche una colpa umana con una sigaretta fumata nel posto sbagliato ma non c'erano prove. In tutto furono ben 336 fra volontari e uomini delle forze dell'ordine a intervenire per domare gli incendi.

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy