Storia cremonese

11 novembre: nelle cascine cremonesi "si faceva San Martino"

Cremona come sappiamo ha una storica vocazione agricola. Per questo motivo, è uno dei territori che ha vissuto di più la tradizione di San Martino. L'11 novembre, infatti, per tradizione scadevano i contratti agricoli annuali. O si rinnovava il contratto o il contadino caricava la sua roba e con la famiglia si trasferiva in un'altra cascina. Un rito che si è ripetuto innumerevoli volte nelle nostre campagne. San Martino era anche il periodo in cui si aprivano le botti di vino per il primo assaggio e tradizionalmente è associato alla "estate di San Martino", un periodo insolito più caldo in autunno (legato alla tradizione di San Martino di Tours che regalò ai mendicanti il suo mantello per proteggerli dal freddo, dopo questo gesto come per miracolo il cielo schiarì e la temperatura crebbe come se fosse tornata l'estate)

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy