Storia cremonese

LE VIE DI CREMONA Via Sofonisba Anguissola: una storia ricca, dal Manini fino al cinema Italia

Via Sofonisba Anguissola è una delle vie centrali della città. E' piccola ma ricca di storia. E' dedicata a Sofonisba Anguissola, grande pittrice cremonese. Fino al 1788 si chiamava però Contrada San Giovanni Nuovo (dal nome di una chiesa con annesso monastero nelle vicinanze). Qui hanno risieduto lo storico Lorenzo Manini e gli orefici Cambi Bombara, in secoli andati. Negli anni trenta era anche sede della tipografia e redazione del Regime Fascista, il giornale di Farinacci. Il nome moderno, via Anguissola, risale al 1871. Su Sofosnisba Anguissola ci sarebbe molto da dire ma ne parleremo in altre sedi, qui parliamo del cinema Italia che ha avuto sempre sede in via Anguissola. Aprì il 30 ottobre 1915 per opera di Dino Calza, primo uomo a portare il cinematografo in pianta sabile a Cremona. Ebbe successo, poi dopo varie vicende nei decenni rinacque nel 1962 per chiudere a metà anni novanta. Ora al suo posto sorge una palazzina in stile moderno. 

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy