Storia cremonese

1787: a Cremona esercitano 88 brentatori, venditori di vino e "vigili del fuoco"

Nel 1787 il governo austriaco decise di censire le imprese nei suoi possedimenti lombardi (e le attività in generale). A Cremona erano in esercizio 88 brentatori. Che cosa era un brentatore? Si trattava di lavoratori molto particolari: portavano, agganciato con cinghie alle spalle, un recipiente utilizzato per il trasporto del vino (da vendere ovviamente), "la brenta". Se riempite di acque invece che di vino, le "brente" erano anche utili per spegnere gli incendi e pulire le strade (uno dei compiti dei brentatori a Cremona era pulire le strade in occasione delle festività). Insomma, vendere il vino e fare i vigili del fuoco, insieme: inimmaginabile oggi!

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy