Storia cremonese

Cremona 1731: palazzo comunale è una prigione, con guardiola e un edificio per alloggiare le guardie

Le incisioni a stampa sono una buona fonte per ricostruire l'aspetto delle città in epoche andate. A Cremona abbiamo una stampa di Giovanna Dal Re (che non possiamo pubblicare, esistono i diritti sulle immagini, si può ritrovare nella Strenna Adafa 2012, articolo a firma Giovanni Fasani) realizzata nel 1731 che descrive nel dettaglio quella che si chiamava Platea Parva, piazza piccola, oggi piazza Stradivari. Ebbene, osservando la stampa, si nota questo: nel palazzo Comunale (nella zona attualmente in piazza Stradivari) si trovavano le prigioni ed esisteva davanti al palazzo un edificio con porticato, demolito nell'ottocento, dove alloggiavano capitano delle carceri e giudice. Esisteva una guardiola, un cortiletto tra i due edifici riservato alle guardie, dove oggi esiste via Lombardini. Una zona quindi dedicata ai prigionieri, in pieno centro.

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy