Storia cremonese

Cosa costava il giornale (e una pubblicità sullo stesso) nell'ottocento? L'esempio della Gazzetta di Cremona nel 1854 (conti in Lire austriache!)

Quanto costava un giornale a Cremona verso la metà dell'Ottocento? Lasciamo la parola alla "Gazzetta di Cremona" che riportava le cifre che ci interessano in bella evidenza. Il numero del 17 giugno 1854 recita: 10 lire austriache (la moneta circolante nel Lombardo-Veneto) per "associarsi" (in pratica abbonarsi) sei mesi. Il giornale usciva al mercoledì e al sabato e veniva stampato presso la tipografia Ottolini. I pagamenti dovevano essere in contanti e anticipati ed effettuati presso la tipografia, veniva precisato (evidentemente qualcuno non pagava, perciò a scanso di equivoci pagare subito!). Cosa costava una inserzione? Una lira austriaca ogni dieci righe (e la decima si considerava completa anche se non lo era) ma c'era il "3x2", inoltre le lettere al giornale si pubblicavano gratuitamente.

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy