Storia cremonese

1155: l'imperatore Barbarossa toglie a Milano la zecca e concede ai cremonesi il privilegio di battere moneta

Nel 1155 l'imperatore Federico il Barbarossa concede a Cremona un privilegio all'epoca molto ambito: l'apertura di una zecca locale, anche se il denaro coniato non aveva lo stesso valore delle monete imperiali. Città molto importanti avranno il dirtitto di battere moneta molto dempo. Milano, in particolare, nemica dell'imperatore, viene privata della zecca proprio in favore della fedele Cremona. 

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy