Storia cremonese

Maggio 1915: scontri in piazza del Comune e a Porta Mosa fra forze dell'ordine, interventisti e neutralisti

Il 14 maggio 1915 in Italia infuria la polemica fra chi vuole entrare in guerra e chi non vuole entrarci. Cremona non fa eccezione. La sera di quel giorno è in programma in piazza del Comune una manifestazione pensata appositamente "contro Giolitti". Gli interventisti si presentano con bandiere e fiaccole ma si scontrano con gruppi di neutralisti, nascono tafferugli e si registrano tre feriti. Interviene l'esercito per sgombrare la piazza. A Porta Mosa nelle stesse ore si registrano altri scontri, qui fra forze dell'ordine e i neutralisti. Sono scontri seri, gravi, anche se non causano vittime. Una città nel marasma in attesa di una guerra che dieci giorni dopo sarà realtà e si porterà via oltre 6300 abitanti della provincia di Cremona, caduti al fronte.

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy