Storia cremonese

1888: ecco quante erano le rivendite di superalcolici nel cremonese

Nel settembre 1888 (per la precisione nel numero del 10-11) il giornale "Il democratico" (uno dei tanti che uscivano a Cremona: erano diversi, a volte con pochissime copie vendute) riporta una statistica curiosa, ricavata dall'applicazione di una tassa. Era stata introdotta infatti una tassa sulla rivendita di bevande alcoliche (intendiamoci: gin, whisky, vodka e similari, non si parla di birra e vino ma di superalcolici) e questo aveva permesso di fare il censimento delle rivendite operative a Cremona (tutta la provincia compresa). Ecco la statistica:

1 deposito di bevande spiritose

34 esercizi all'ingrosso di bevande spiritose

1165 esercizi per la vendita al minuto di bevande spiritose

Potete farvi un'idea di quanto fosse diffusa la consumazione di alcolici

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy