Storia cremonese

Quando il Totocalcio faceva impazzire gli italiani...e i cremonesi: nel 1952 vincita record di un concittadino

Il Totocalcio ha fatto sognare per anni gli italiani. Oggi esiste la Snai, ma è una cosa diversa da un concorso unico a cui partecipavano tutti, con un montepremi molto alto e che richiedeva anche una certa abilità, oltre che fortuna, nel prevedere i risultati calcistici. Le vincite facevano notizia. Nel maggio 1952 (precisamente il 26 maggio) La Stampa di Torino pubblica un articolo che riporta la vincita-record di 23 milioni 725000 lire di sei fortunati vincitori in tutta Italia (ovviamente facendo "tredici", ovvero indovinando tutti e 13 i risultati proposti da indovinare, vincevano anche i 12 ma le vincite erano parecchio inferiori). Per intenderci, si trattava di più o meno 400000 euro attuali, facendo una conversione e tenendo conto dell'inflazione. Una cifra notevole! Ebbene, uno dei vincitori era di Cremona. Curiosità: oggi si tende a mantenere la privacy ma il giornale dell'epoca pubblica addirittura nome e cognome e indirizzo del fortunato vincitore cremonese. Noi non vi riportiamo il nome completo, vi diciamo solo che si chiamava Mario e abitava in via Sant'Omobono. Decisamente il concetto di privacy era ben diverso da quello attuale!

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy