Storia cremonese

1893: Giuseppe Betri apre il negozio di telefoni in corso Garibaldi

"L'Indipendente" era uno dei tanti giornali pubblicati nella nostra Cremona nella seconda metà dell'ottocento. Il numero dell'8 aprile 1893 ci fornisce notizie sull'apertura di un nuovo negozio di uno dei fratelli Betri, i famosi fotografi di quel periodo. L'articolo è interessante perché si dilunga sulle forniture telefoniche di cui Betri si occupava. Ecco alcuni passaggi:

"Questo nostro concittadino - a tutti noto per le sue fotografie e per essere da anni il fornitore della luce elettrica ai maggiori spettacoli della Concordia (il nome del teatro Ponchielli, all'epoca, NDR), in questi giorni ha aperto un ricco magazzeno di apparecchi elettrici in corso Garibaldi. Campanelli e telefoni sono la sua specialità. Egli ci ha mostrato questi apparecchi con i quali a giorni metterà in comunicazione l'abitazione dell'ingegner Repellini in via Bertesi colla fornace di laterizi che lo stesso proprietario esercisce oltre Po. Sarà questa linea di oltre 7 chilometri"

NOTA Da qualche anno i telefoni si stavano diffondendo a Cremona ma i privati che lo possedevano erano pochissimi, qui siamo ai primi esperimenti in materia

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy