Storia cremonese

1909: un incidente uccide un cavallo e mostra la mancanza di sicurezza negli impianti telefonici-elettrici cittadini

Il 3 ottobre 1909 una disgrazia singolare colpisce Cremona. A Porta Venezia un filo telefonico si rompe e cade entrando in contatto con la presa di corrente a 220 Volt che serve per illuminare l'ufficio postale di via Brescia. Davanti all'ufficio staziona il furgone postale, all'epoca una carrozza a cavallo con cocchiere: il cavallo cade fulminato e uccide, il cocchiere cerca di salvare il cavallo e lo tocca e rimane a sua volta tramortito, ma se la caverà. L'incidente porterà polemiche e un lavoro di ispezione e messa in sicurezza della rete cittadina dei cavi elettrici e telefonici.

FONTE Giornale "Il Progresso" numero del 10 novembre 1909

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy