Storia cremonese

I gesuiti a Cremona: chiamati dal vescovo Cesare Speciano, alloggiavano nell'attuale palazzo del Manin

Intorno all'anno 1600 il vescovo Cesare Speciano, personaggio fondamentale nella Cremona di quegli anni, fa venire nella città sotto il Torrazzo i gesuiti. Si occupa di preparargli una sede consona mettendo a disposizione uno stabile, corrispondente all'attuale sede del liceo Manin, e l'attigua chiesa di San Michele Nuovo. Da quel momento e fino al 1773, quando gli Asburgo soppressero l'ordine, i gesuiti furono ospitati nella attuale sede della scuola (che a fine settecento sarà anche la biblioteca pubblica, per un periodo) mentre la chiesa ribattezzata ai Santi Marcellino e Pietro sarà sottoposta a lavori di ristrutturazione e sistemazione assumendo un aspetto simile a quello attuale.

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy