Storia cremonese

1968: un malore durante una operazione uccide uno stimato chirurgo cremonese

Nel 1968 un caso di cronaca fece parlare della nostra Cremona sulle pagine nazionali. Si trattava di una vicenda molto sfortunata. Il professor Giovanni Amorth, modenese di nascita ma ormai cremonese adottivo, stimato chirurgo, era primario traumatologo all'ospedale di Cremona ed era presidente della società medico-chirurgica di Cremona e anche vicepresidente del Lyon Club. Godeva di stima e amicizia in città ed era giovane, non aveva ancora raggiunto i 50 anni. Il 15 maggio sta svolgendo, insieme a un collega, una operazione al cervello piuttosto delicata su un paziente. Improvvisamente avverte calore eccessivo, poi lascia proseguire l'operazione al solo collega, infine accusa un malore. Subito soccorso, sarà portato a Milano per una delicata operazione al cuore ma dopo l'intervento cadrà in coma e alla fine morirà. Un evento rocambolesco per le circostanze che attirò l'attenzione nazionale e che suscitò grande cordoglio e commozione nella cittadinanza.

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Simone Manini
Direttore Editoriale: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy