Storia cremonese

PILLOLA DI STORIA Cremona distrutta nel 69 nella guerra per il potere imperiale

Nel 69 Cremona e il suo territorio limitrofo furono sede degli scontri per la conquista del potere fra Vitellio, Otone e Vespasiano. Alla fine si impose Vespasiano ma i suoi uomini si lasciarono andare al saccheggio della città. Ecco come Tacito lo descrive nelle sue Storie:

“Quarantamila armati fanno irruzione in città; ancora più grande il numero dei vivandieri e degli inservienti, gente di più depravata ferocia … Disprezzate le ricchezze a portata di mano, preferiscono con la tortura e la frusta strappare il segreto ai padroni, dissotterrare tesori nascosti. Torce in pugno, si divertono dopo il saccheggio a gettarle dentro le case vuote, nei templi spogliati … Quattro giorni durò l’agonia di Cremona. Alla fine, mentre ovunque edifici sacri e profani rovinavano tra le fiamme, il solo a salvarsi fu il tempio di Mefite …”

Poco dopo, però la città risorse e piano piano tornò a vivere...

La Quinta T è una iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy