Voglia di Arte

L'importanza di un dettaglio: la Zattera della Medusa

I dettagli fanno la differenza, i dettagli cambiano la percezione.

“La zattera della Medusa” di Gericault è uno dei quadri più famosi nella storia dell’arte. Un’opera conosciutissima, analizzata in ogni suo dettaglio. Proprio un dettaglio, a mio avviso, costituisce uno degli elementi che rendono ancor più apprezzabile l’opera.

zatteramedusa2.jpg

In lontananza, piccola e quasi impercettibile, appena distinguibile sulla linea dell’orizzonte, si nota la sagoma di una nave. Probabilmente è la rappresentazione della Argus, la nave che salvò i naufraghi nella realtà.

La scelta di rappresentarla in questo modo è significativa. Minuscola, quasi una macchia, un fantasma, nel momento in cui la vediamo non è ancora una realtà fisica ma una percezione, una speranza. Alcuni naufraghi sembrano averla notata e c’è chi sventola freneticamente il fazzoletto per farsi notare. A questa distanza, però, è impossibile che la nave possa già scorgere i naufraghi.

Non siamo ancora al momento del salvataggio, ma siamo al momento esatto in cui si risveglia la speranza...un gruppo di uomini disperati improvvisamente percepisce un lampo, una scintilla nel buio che riaccende il sogno della salvezza. Probabilmente nemmeno ci credono, sono dubbiosi...che sia un miraggio?

Affannati e inquieti, con un tumulto interiore ingestibile, hanno addosso l’ansia di chi spera di non sbagliarsi, di chi è passato dalla disperazione alla speranza ma proprio per questo attraversa il momento di massimo terrore temendo la disillusione. Un dettaglio può cambiare la vita, un puntino all’orizzonte può scatenare una tempesta emotiva...

Voglia di... è un iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy