Voglia di Arte

La visione potente di Michelangelo e un blocco di marmo magico

Gli uomini percepiscono la materia con i sensi, la vedono, la toccano, ne sentono i profumi...Le esperienze sensoriali ci permettono di cogliere la realtà che ci circonda. Un artista è un uomo con una marcia in più: ha una sensibilità che gli permette di cogliere una promessa nella materia, una possibilità di trasformarla in qualcosa “di più”, una estrinsecazione di una idea. Nel 1464 un bravo artista si mise alla prova con un blocco di marmo. Si chiamava Agostino di Duccio ed aveva capacità importanti ma il marmo che gli fu messo a disposizione era fragile e poi era alto e stretto, si prestava poco a essere lavorato. Lasciò perdere. Nel 1475 ci riprovò un altro artista di buon livello, Antonio Rossellino. Pure lui però dovette arrendersi: troppo fragile, troppo inadatto

Un artista è un uomo che sa cogliere una promessa, una possibilità nella materia. Un genio è qualcuno che ha qualcosa di ancora più potente: una visione. Vede cose che gli altri non vedono, è talmente padrone della materia da piegarla nella direzione che vuole, ha le idee talmente chiare che non è schiavo della materia e dei suoi limiti, è la materia che segue il suo volere

Il 16 agosto 1501 il giovane Michelangelo viene invitato, anzi sfidato a lavorare il blocco di marmo che aveva messo in crisi Agostino e Antonio. Erano buoni artisti ma Michelangelo è un genio: dove gli altri percepivano fragilità lui trova plasticità e facilità alla modellazione, dove gli altri percepivano spazi inadatti a una lavorazione lui trova l’armonia delle forme, dove gli altri si interrogavano su cosa trarre da quel marmo lui afferma la sua idea chiara e limpida che prende vita

Ecco il David: un capolavoro che stupisce il mondo da secoli: una visione che si è trasformata in un inno alla bellezza perché dove un uomo comune vede una materia fredda e un’artista una possibilità di espressione, un genio “vede” la bellezza e la svela al resto del mondo..

Voglia di... è un iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy