Voglia di Sport

Copa America 2015: la fine dell'incubo cileno

Immaginate di essere cileni. La vostra nazione vive per il calcio come un po’ tutto il Sud America, è orgogliosa della propria nazionale che è stata una delle prime a nascere nel continente. E’ ricca di storia, ha partecipato molte volte ai mondiali, si difende bene dietro la triade Argentina-Brasile-Uruguay.

Eppure, dopo 99 anni dalla prima Coppa America l’albo d’oro porta i nomi delle tre big ma anche di Perù, Paraguay, Colombia, Bolivia ma non il vostro. Solo il Cile, insieme alle cenerentole Bolivia e Venezuela, non ha mai vinto, in decine di partecipazioni.

Tutto il continente ma soprattutto gli arcirivali peruviani prendono in giro i cileni per non aver mai vinto nulla: gli eterni perdenti...

Nel 2015, ecco l’occasione...il Cile ha un’ottima squadra con gente come Arturo Vidal e Alexis Sanchez, l’anno prima al mondiale ha fatto fuori la Spagna campione in carica e ha fatto tremare il Brasile padrone di casa perdendo solo ai rigori negli ottavi di finale. Soprattutto, la Coppa America 2015
si gioca in Cile e sappiamo quanto conti il fattore campo in Sud America...

cile3.jpg

Il torneo inizia e il Cile si muove bene, passa i turni, macina le partite. Arriva alla finale ma non è ancora un’impresa storica: non è la prima volta infatti che il Cile arriva in finale, per fare la storia bisogna vincerla la finale.

E chi c’è in finale? C’è lei, l’Argentina di Messi, Higuain, Aguero, Di Maria... una montagna da scalare. Il Cile ci prova, spinto da tutto il paese. La finale è una battaglia, dura, equilibrata, ruvida. I gol non arrivano, si tira dritto e si va ai rigori.

Immaginate la tensione dei giocatori cileni, dei tifosi cileni, della nazione cilena...Fernández segna il primo ma Messi non sbaglia, Vidal mette il secondo ma ecco che Higuain calcia alto. Aranguiz non sbaglia e poi Bravo fa il miracolo su Banega. Tre a uno Cile.

Quando va alla battuta Alexis Sanchez, un intero paese trattiene il fiato: se segna, la maledizione è rotta allo scoccare del secolo...

E Alexis non sbaglia, il Cile segna, il Cile vince. Novantanove anni di sogni interrotti, di prese in giro, di amarezze, cancellati in undici metri di passione...

Voglia di... è un iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194