Voglia di Sport

Sopravvivere al Titanic e diventare un asso del tennis: la storia di Dick Williams

Richard Norris Williams, conosciuto da tutti come Dick, era il figlio di Charles Duane Williams, americano ricchissimo che viveva in Svizzera. Appassionato di tennis, Williams aveva iniziato a distinguersi molto giovane vincendo i campionati elvetici. Nel 1912 i due decidono di tornare negli Stati Uniti. Sono ricchi, cosa può fare un ricco che vuole tornare negli Stati Uniti nel 1912? Prendere ovviamente la nave di cui parlano tutti, il meraviglioso è velocissimo Titanic!
La sera fatidica i due sono a tavola ospiti del capitano Smith, quel capitano entrato nella leggenda per le sue scelte di quelle ore. Finita la cena si ritirano in cabina ma ecco un boato: l’urto col famoso iceberg...
I due vanno sul ponte e indossano i dispositivi di sicurezza previsti in queste situazioni ma sono tranquillo: il padre Charles anni prima aveva vissuto una situazione simile sull’Arizona, tutto era andato bene, figuriamoci sul Titanic...
Mentre aspettano Dick sente una donna gridare: la sua porta è bloccata e l’acqua sale lentamente, Dick sfonda la porta e fa uscire la donna dalla cabina. Un cameriere di passaggio lo rimprovera e dice che la linea di navigazione gli farà pagare i danni: pare che questa scena abbia ispirato Cameron per un passaggio del suo film.
Intanto il tempo passa e Dick e Charles iniziano a rendersi conto che la nave affonda. Il loro ceto elevato li avrebbe privilegiati ma hanno deciso di non salire sulle scialuppe e ora non c’è più posto.
Il terrore si impadronisce anche di loro, Dick quando la nave ormai si sta per inabissare si butta in acqua e invita il padre a fare altrettanto ma un fumaiolo si stacca e travolge Charles uccidendolo.
Dick sconfortato non molla, raggiunge a nuoto una scialuppa, non lo fanno salire ma gli permettono di restare aggrappato. Quando arriva il Carpathia viene recuperato: è vivo ma le gambe sono compromesse, il medico di bordo vorrebbe amputarle subito.
Dick si oppone e avrà ragione: prodigiosamente guarisce. Diventerà un campione di tennis vincendo gli Us Open, medaglie olimpiche e tornei importanti. Curiosamente, pochi mesi dopo l’incidente, sfiderà Karl Behr in un torneo: anche Behr si trovava sul Titanic quella notte...

Voglia di... è un iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy