Voglia di Sport

1989: il Milan spezza il muro difensivo del Werder di Rehhagel

MILAN-WERDER BREMA 1-0
Milan: G. Galli - Tassotti, Baresi, Rijkaard, Maldini - Colombo (st 45' Costacurta), Ancelotti, Evani - Donadoni, Van Basten, Gullit.
Allenatore: Sacchi
Werder Brema: Reck - Otten, Bratseth, Sauer, Borowka (st 26' Hansen), Hermann - Wolter, Votava, Meier - Ordenewitz (st 20' Burgsmuller), Neubarth.
Allenatore: Rehhagel
Arbitro: Smith (Scozia)
Reti: 30’ rigore Van Basten
Note: spettatori 71000. Ammoniti Bratseth e Reck

Nel 1988-1989 il Milan vola verso la famosa finale di Barcellona. Lungo il percorso, però, i rossoneri devono superare diversi ostacoli. Nei quarti c’è la sfida al Werder Brema. I tedeschi sono allenati da Rehhagel, futuro Ct della Grecia. La squadra lo rispecchia: molto organizzata soprattutto in fase difensiva, grintosa anche sopra le righe, cattiva agonisticamente, esperta, con tanti giocatori di qualità. Quel Werder vincerà la Coppa delle Coppe. Contro il Milan dà vita a due partite scorbutiche. All’andata in Germania finisce 0-0, al ritorno catenaccione tedesco. Il Milan sblocca su rigore procurato da Donadoni, un po’ generoso, trasformato da Van Basten. Borowka andrebbe espulso ma viene graziato, il Milan costruisce grappoli di occasioni ma non riesce a raddoppiare. Resta quindi col fiato sospeso fino al 90’, temendo la beffa, ma i tedeschi non calciano mai in porta. E’ semifinale e sarà sfida col Real Madrid…

Voglia di... è un iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy