Voglia di storia

Palazzo Appiani, prima residenza dei signori di Piombino / Wikimedia Commons

1399: Gherardo D’Appiano vende Pisa ai Visconti e nasce la Signoria di Piombino

Il 13 febbraio 1399 Gherardo Leonardo Appiano (noto anche come D’appiano), che aveva ereditato dal padre Jacopo il controllo di Pisa, conclude un affare storico: vende per 200.000 fiorini la città a Gian Galeazzo Visconti, già molto influente sulla vita cittadina prima dell’acquisto (legato al casato di Gherardo), duca di Milano.

Stemma della famiglia Appiano presso il castello di Piombino / Sailko - Wikimedia Commons

Gherardo tiene per il proprio casato i territori di Piombino e delle isole di Elba, Pianosa e Montecristo (oltre ad altri territori minori). Piombino resterà indipendente per secoli mentre Pisa qualche anno dopo finirà sotto il controllo di Firenze (che era rivale di Molano: le due potenze lottavano per Pisa da anni) perdendo definitivamente la propria autonomia (in queste vicende si intreccia l’altro casato dei Gambacorta, nemico dei D’Appiano e più legato a Firenze).

Voglia di... è un iniziativa editoriale di
Alexandro Deblis Everet Editore
Via Solferino, 4 - Cremona
Direttore Responsabile: Fabio Tumminello
Registrazione al Tribunale di Cremona
n°616/2019 del 26 marzo 2019
Provider: Serverplan
Partita IVA: 01653460194

Consulta la Privacy Policy